Content

Dettagli sulle news

Dettagli sulle news

< Innovation in der Trinkwasseraufbereitung
21.12.2018

Innovazione nel trattamento dell’acqua potabile

In un articolo sull’Huffington Post Deutschland vengono spiegati cinque approcci innovativi su come gli abitanti dei Paesi in via di sviluppo trattino l’acqua potabile.


Source: http://www.gabrielediamanti.com/projects/eliodomestico

Samo lieti di presentarvi le soluzioni creative che danno un contributo notevole alla realizzazione del SDG 6 (Acqua pulita e servizi igienico-sanitari).

1. Filtro per l’acqua in ceramica
Questo filtro è nato da un progetto comune tra il “Programma di sanificazione dell’acqua” e l’UNICEF. Il filtro è in grado di filtrare ben il 99.99 % dei batteri del colon dall’acqua sporca. Dalla sua introduzione nel 2001 in Cambogia, è stato così possibile ridurre della metà i casi di diarrea.

2. Il depuratore d’acqua “Eliodomestico” (v. foto)
Questo depuratore d’acqua non ha bisogno né di elettricità né della forza di un motore, ma ha esclusivamente bisogno di bel tempo. Dopo 8 ore di sole “Eliodomestico” offre 5 litri di acqua potabile pulita. Il principio è semplicissimo. Mediante il calore del sole si genera vapore e questo sale verso l’alto dalla parte inferiore attraverso un boiler permeabile. Il vapore si condensa sulla parte interna del coperchio e può quindi colare in un bacile di raccolta separato.

3. Il pallone solare
Il pallone solare – come si intuisce già dal nome – sfrutta anch’esso la forza del sole. L’acqua che riempie il pallone si trasforma col tempo, mediante il calore dell’irraggiamento solare, in vapore. Attraverso la condensa che si viene a creare, l’acqua potabile pulita viene separata dalle impurità.

4. Il “life sack”
Con la cosiddetta tecnologia del “processo di disinfezione solare dell’acqua” un sacco usato per i cereali si può riconvertire in un depuratore d’acqua. Nella prima fase di vita il sacco serve come di consueto a far arrivare alle collettività bisognose le loro razioni di cereali. In seguito il “life sack" può essere riempito d’acqua, appeso al sole e, mediante la tecnologia descritta, i microorganismi e i batteri tossici vengono eliminati.

5. Una toilette con tecnologia a nanomembrana
Anche se questa innovazione è ancora in fase di sviluppo, tuttavia può situarsi a buon diritto nella serie dei cinque approcci più innovativi alla depurazione dell’acqua potabile. Un team di progettisti dell’Università di Cranfield sta lavorando allo sviluppo di una toilette che è indipendente dalla corrente elettrica, che carica a batteria del cellulare e che depura l’acqua potabile.

Potete trovare qui l’intero articolo.