Content

Comitato svizzero per l'UNICEF

Dati sull’organizzazione

Nome: Comitato svizzero per l’UNICEF
Indirizzo: Baumackerstrasse 24
NAP/Luogo: 8050 Zurigo
Telefono: 044 317 22 35
E-mail: info(a)unicef.ch
Sito web: www.unicef.ch
Forma giuridica: Associazione fondata nel 1959
Membri: nessuna indicazione
Organo di revisione: nessuna indicazione
Assicurazione della qualità: ISO 9001
Partner contrattuale: nessuna indicazione
Budget annuo: in totale 30.486.031 CHF. Acqua / Servizi igienici / Protezione delle fonti: nessuna indicazione

Filosofia dell’organizzazione

Visione/Missione
UNICEF (United Nations Children's Fund) è il Fondo per l’Infanzia delle Nazioni Unite che si prefigge di promuovere il benessere dei bambine e delle donne su scala globale.

UNICEF è un’organizzazione apolitica e aconfessionale e lavora in prima linea per migliorare le condizioni di vita dei bambini nei paesi in via di sviluppo. In queste zone del mondo mancano spesso le prerogative di base per una crescita sana: acqua pulita, servizi igienici, un’alimentazione sana ed equilibrata, cure mediche e scuole.

Modalità operative
UNICEF è un’organizzazione governativa e rappresenta uno strumento delle Nazioni Unite per la tutela dell’infanzia. Il Comitato svizzero per l'UNICEF è stato fondato nel 1959 come associazione con lo scopo di raccogliere i fondi necessari all'attuazione dei programmi ovunque nel mondo. Il Comitato è finanziato esclusivamente da contributi privati e dalla vendita delle cartoline e dei regali dell'UNICEF. Unitamente agli altri 37 comitati, anche quello svizzero contribuisce finanziariamente a promuovere le iniziative di UNICEF su scala globale.

Priorità
Nessuna indicazione

Competenze nel settore dell’acqua potabile, dei servizi igienici e della protezione delle fonti

Progetti regolari

  • Acqua potabile dal: 1946
  • Servizi igienici dal: dal 1946
  • Protezione delle fonti dal 1946

Osservazioni: UNICEF promuove progetti idrici sin dalla sua fondazione nel 1946. Il Comitato svizzero è attivo in questo settore dal 1959.

Quantità media annuale di progetti e di beneficiari

  • Acqua potabile: nessuna indicazione
  • Servizi igienici: nessuna indicazione
  • Protezione delle fonti: nessuna indicazione                                                       

Osservazioni: 93 progetti nel 2006 (Acqua potabile, servizi igienici, protezione delle fonti).

Il compito principale di UNICEF nel settore dell’acqua, dei servizi igienici e in generale nella promozione dell’igiene è la partecipazione strategica nel raggiungimento dell’obiettivo del millennio numero 7 delle Nazioni Unite, che si prefigge di dimezzare la popolazione mondiale senza accesso ad acqua e servizi igienici entro il 2015. I mezzi di UNICEF vengono armonizzati con le necessità locali. I compiti di UNICEF vanno oltre la costruzione di pozzi e l’installazione di latrine; UNICEF lavora con lo sviluppo personale e degli enti pubblici, si occupa della qualità dell’acqua, dello sviluppo di soluzioni locali ecc. La metà degli investimenti finisce nell’approvvigionamento idrico, nei servizi igienici e nella promozione dell’igiene in regioni confrontate con crisi e situazioni di emergenza. Per questa ragione i “Country Offices” UNICEF non possono fornire delle indicazioni precise sul numero di beneficiari. Le iniziative di UNICEF sono mirate a migliorare la salute e la crescita dei bambini, e hanno lo scopo di permettere al numero maggiore possibile di famiglie e bambini di beneficiare dei progetti.

Appartenenza ad organizzazioni rilevanti
UNICEF non è un’organizzazione improntata sulla ricerca scientifica, lavora però con altre organizzazione che perseguono questi fini senza esserne membro: p.es. London School e CDC