Content

Kam for Sud (KFS)

Dati sull’organizzazione

Nome: Kam for Sud (KFS)
Indirizzo: c/o Silvia Lafranchi Pittet, ecologa
NAP/Luogo: 6670 Avegno
Telefono: 091 630 97 08
E-mail: info(a)kamforsud.org
Sito web: www.kamforsud.org
Forma giuridica: Verein
Membri: 109 soci
Organo di revisione: due revisori dei conti, conti approvati dall'assemblea dei soci
Assicurazione della qualità: nessuna indicazione
Partner contrattuale: progetti propri
Budget annuo: gesamt: 300'000 CHF - Wasser/Sanitation/Quellschutz: 60'000 CHF 

Filosofia dell’organizzazione

Visione/Missione
KFS crede nella "solidarietà sostenibile", fondata sull'amicizia e sul rispetto reciproco, e non sull'aiuto unilaterale ai "poveri". KFS lavora per uno sviluppo sostenibile e per un modo più equo, in particolare a sostegno dell'infanzia e dei più sfavoriti, nei campi dell'educazione e della salute. Si propone come ponte tra due culture e due realtà. KFS crede che la Svizzera abbia molto da dare in termini di conoscenze, esperienze e beni materiali, ma anche molto da ricevere da culture materialmente più povere ma diversamente ricche. KFS si prefigge di convogliare competenze, beni e valori nei due sensi.

Modalità operative
I progetti vengono finanziati da donazioni private e sono realizzati dalla filiale nepalese di KFS (7 membri di comitato e 3 staff operativi). Contatto regolare con la coordinatrice e un consulente tecnico in Svizzera, entrambi con lunga esperienza professionale in Nepal. Visite frequenti ai progetti. In Svizzera KFS porta le ricchezze dell’Himalaya mediante pubblicazioni, conferenze e attività educative nelle scuole. Comitato esecutivo (7 membri) in Svizzera per la pianificazione e il controllo delle attività. Assemblee generali annuali.

Priorità
Infanzia, educazione e salute, sviluppo sostenibile in genere.

Competenze nel settore dell’acqua potabile, dei servizi igienici e della protezione delle fonti

Progetti regolari
attività regolare dal 1999, non unicamente per l'acqua potabile ma l'acqua potabile è un tema che si ritrova in ogni progetto… (costruzione di 3 scuole, progetto di salute pubblica, orfanotrofio…)

Quantità media annuale di progetti e di beneficiari
beneficiari: scuole 450 allievi; salute pubblica 1000 famiglie; orfanotrofio 150 persone in modo diretto e altre 1000 famiglie in modo indiretto. Sono progetti che si sviluppano sull'arco di molti anni.

Peculiarità dell’ONG (procedure, metodi, strumenti)
Approccio partecipativo a partire dai primissimi passi (dalla scelta del progetto), potenziamento e valorizzazione delle capacità locali, messa in comune di idee e tecnologie per un miglior risultato, senso di appartenenza al progetto da parte di tutti gli attori coinvolti, consulenza tecnica specializzata per progetti tecnicamente innovativi (sostenibili).

Appartenenza ad associazioni professionali rilevanti
FOSIT