Content

TIM-Suisse et France voisine

Dati sull’organizzazione

Nome: TIM-SFV
Indirizzo: Maison des Associations, rue des savoises 15
NAP/Luogo: 1205 Ginevra
Telefono: 022 880 2009
E-mail: info@nix-spam.tim-sfv.ch
ito web: www.tim-sfv.ch
Forma giuridica: Fondazione
Membri: 50
Organo di revisione: nessuna indicazione
Assicurazione della qualità: nessuna indicazione
Partner contrattuale: nessuna indicazione
Budget annuo: in totale 20’000 CHF. Acqua / Servizi igienici / Protezione delle fonti: 6'000 CHF

Filosofia dell’organizzazione

Visione/ Missione
L’Associazione “Tiako-i-Madagasikara Suisse” e “France Voisine” (TIM-SFV) ha la sua visione di sviluppo armonioso e rispettoso dell’ambiente in Madagascar. L’associazione ha per missione l’accompagnamento e la realizzazione di più progetti di sviluppo in collaborazione con i partner locali.

Modalità operative
La gestione è affidata ad un comitato di volontari eletto ogni anno.

Priorità
Salute, educazione, elettrificazione nelle zone rurali.

Competenze nel settore dell’acqua potabile, dei servizi igienici e della protezione delle fonti

Progetti regolari
Acqua potabile dal: disseminazione del sistema SODIS, ricerca di tecnologie poco dispendiose per l’acqua potabile.

  • Servizi igienici dal: nessuna indicazione
  • Protezione delle fonti dal: nessuna indicazione

Quantità media annuale di progetti e di beneficiari

  • Acqua potabile: 2
  • Servizi igienici: nessuna indicazione
  • Protezione delle fonti: nessuna indicazione

Peculiarità dell‘ONG (procedure, metodi, strumenti)
Gestione partecipativa e gestione per risultato.

Appartenenza ad organizzazioni rilevanti
PROMAD, “Organisation faîtière pour la collaboration Suisse-Madagascar »

Osservazioni
L’associazione si basa sul principio della durabilità dei suoi progetti. Non disponendo di un’organizzazione amministrativa imponente né di grossi mezzi finanziari, l’associazione lavora in partenariato con altre organizzazioni. I suoi partner principali sono delle piccole associazioni locali, delle società private e lo Stato malgascio.

Sempre con lo scopo della sostenibilità, ma anche per evitare la dispersione di energie, l’associazione promuove delle tecnologie innovative allo Stato, sottomettendo alle istanze appropriate i progetti con lo scopo di farli integrare nei programmi nazionali. È il caso per esempio della tecnologia SODIS, presentata al ministero della salute e poi testata da parte dei servizi responsabili per la depurazione e la sanitizzazione, che ha validato la SODIS a livello nazionale prima di introdurre questa tecnologia nel programma WASH.

È pure il caso della realizzazione di una turbina idroelettrica realizzata interamente in Madagascar. Questa turbina si trova nella sua fase pilota, terminata la quale tutte le informazioni saranno trasferite all’organismo incaricato dello sviluppo delle energie rurali (ADER).

Nel quadro del sistema WATALYS, l’associazione ha già messo a punto un progetto con il ministero della salute. L’associazione ha pure messo in piedi una società di distribuzione del prodotto WATALYS con lo scopo di disseminare le competenze nella formazione e nella gestione di questa tecnologia nel paese.