Content

Accesso all'acqua potabile e promozione delle buone pratiche di igiene ad Hawassa, Etiopia

Pianificazione del progetto

Nel luglio 2018, oltre alle campagne di analisi della qualità dell'acqua, è stata effettuata una inchiesta mediante formulari volta a sondare la motivazione della popolazione per ricevere acqua di buona qualità. L'analisi del contesto e degli attori è stata realizzata nel contempo.
Il coinvolgimento della popolazione viene modulato a seconda del luogo di intervento. Nei quartieri urbani la popolazione verrà coinvolta unitamente alle istituzioni di riferimento: municipalità e autorità idriche. Nelle comunità rurali la popolazione verrà coinvolta tramite i loro leader locali.
Le comunità verranno coinvolte nella formazione di cooperative con il compito di costruire dei serbatoi in ferrocemento e di creare delle imprese sociali per la produzione locale e vendita del cloro utilizzato per la disinfezione attraverso la tecnologia WATA che sfrutta l'elettrolisi per la formazione di ipoclorito di cloro a partire da sale da cucina.

Indicazioni tecniche sul progetto

Verranno installati i sistemi di accumulo e disinfezione dell'acqua nei punti di distribuzioni allacciati alla rete idrica dell'amministrazione. La potabilizzazione verrà effettuata attraverso l'analisi della quantità di cloro presente nell'acqua e la clorazione per avere una quantità di cloro libero tra 0,3 e 0,5 mg/l necessari per prevenire la ricontaminazione. Il sistema sarà composto da un sensore di cloro libero, un controller Arduino e un dosatore automatico.


Nessuna nuova risorsa idrica verrà sfruttata, il problema è infatti prevalentemente legato alla scarsa qualità, non alla quantità. Le fonti privilegiate saranno quelle che non presentano contaminazioni rilevanti da Fluoro, molto comune in tutta la regione della Rift Valley.

Coinvolgimento delle donne

Le cooperative favoriranno il ruolo attivo delle donne e saranno formate nel limite del possibile al 50% da donne. L'Etiopia è composta da un mosaico/caleidoscopio di gruppi etnici con costumi e lingua molto diversi. La diversità porta a volte a dei conflitti. Per operare in questo contesto è fondamentale la conoscenza approfondita della realtà socio-culturale locale, dei rapporti di potere all'interno delle comunità e del modo di operare delle istituzioni. La pluriennale esperienza di SAED&SUPSI nella regione hanno già permesso in passato di gestire al meglio queste situazioni, anche in periodi recenti di cambiamenti politici turbolenti (stato di emergenza degli ultimi 3-4 anni). Nella scelta delle comunità beneficiarie viene data priorità assoluta alle fasce più vulnerabili della popolazione.

Servizi igienici / Utilizzo della risorsa idrica

I punti di distribuzione dell'acqua e i chioschi di vendita della soluzione di cloro libero verranno utilizzati come centri nevralgici per la promozione delle buone pratiche igieniche, in collaborazione con le autorità sanitarie municipali.

Sostenibilità

Il coinvolgimento istituzionale delle comunità è stata descritto sopra. Altri aspetti relativi alla sostenibilità del progetto:
i) dimensione sociale: le fasce più vulnerabili della popolazione verranno favoriti nella scelta delle comunità e quartieri dove implementare il progetto
ii) dimensione ambientale: l'impatto ambientale più importante del settore idrico è relativo alle acque reflue, che non vengono depurate e finiscono nelle acque superficiali, oltre alla contaminazione fecale vi sono tutte le altre sostanze contenute nei prodotti cosmetici, medicinali e di pulizia usati in particolare nel contesto urbano. Oltre alla promozione delle buone pratiche igieniche volte a prevenire la diffusione di malattie infettive sarà possibile pure sensibilizzare sull'importanza e nel limite del possibile su come gestire le acque reflue in modo sostenibile.
iii) Dimensione economica: la produzione locale di cloro per la commercializzazione tramite imprese sociali, un compito sicuramente non facile ma di grande impatto, garantirebbe la creazione di una rete di piccole imprese locali.

 

 

Indietro alla lista progetti

 

Organizzazione: Associazione SAED Etiopia

Paese: Etiopia

Inizio: 01.04.2019

Fine: 31.03.2022

Città / Paese: Città, Villaggio

Osservazioni: Osservazioni Il progetto prende in considerazione diverse comunità che spaziano da quartieri urbani/periurbani a comunità rurali.

Numero beneficiari: 10000 persone

Fondi necessari: CHF 165'000

Fabbisogno: CHF 165'000