Content

Accesso all'acqua potabile e promozione delle buone pratiche di igiene ad Hawassa, Etiopia

Organizzazione aziendale

Il monitoraggio e la manutenzione saranno compito delle persone formate durante la realizzazione del progetto. Essi si occuperanno della manutenzione, riparazione e sostituzione dei vari componenti dei serbatoi. Componenti supplementari verranno acquistati per permettere la sostituzione nel lungo termine. Una volta concluso il progetto la responsabilià dei serbatoi verrà ripartita come segue:
Zone urbane e periurbane: la responsabilità è affidata all'autorita idrica locale
Zone rurali: la responsabilità verrà affidata a Comitati dell'acqua formati in modo partecipativo nelle comunità rurali.

Formazione

La formazione del personale della locale azienda acqua potabile verrà garantito mediante corsi di formazione continua offerti da Hawassa University con il supporto del know-how accademico SUPSI (p.es. CAS in Gestore di acquedotti) e del know-how proveniente dalle precedenti esperienze di SAED.

Finanziamento dell'azienda

L'azienda acqua potabile già dispone di tariffario e contatori distribuiti nelle economie domestiche che servono però unicamente le fasce di popolazioni che beneficiano di condizioni economiche migliori. Per le fasce di popolazione più vulnerabili, privi di contatori, l'acqua viene venduta in semplici taniche da ca 20 litri (0.5 Birr cadauna, 5-10 Birr per il trasporto). Per questo tipo di commercio verrà valutata una tariffa leggermente superiore per la fornitura di acqua sicura, cioè clorata e priva di contaminanti fecali. Oltre a questo indotto, la vendita di prodotti per clorare l'acqua genererà delle risorse finanziarie volte a garantire il futuro del progetto.

La tariffa sull'acqua è già in essere (vedi sopra)

Opportunità/Rischi

- Accettazione del sistema da parte della popolazione;
- Accettabilità del retrogusto di cloro, nel caso di sovradosaggi;
- Problemi strutturali dei serbatoi;
- Pericoli nella produzione di ipoclorito di sodio (elettroshock, inalazione di gas, bruciature, esplosività);
- Problemi nel funzionamento dei dosatori automatici;
- Resistenza al cambiamento di comportamento per quanto riguarda le buone pratiche di igiene;
- Rischio legato alla conflittualità etnica tradizionalmente presente in generale in Etiopia e in particolare ad Hawassa.

- Campagne di sensibilizzazione per marcare l'importanza della disinfezione dell'acqua;
- La costruzione dei serbatoi sarà seguita da personale esperto nell'utilizzo di ferrocemento;
- La soluzione di ipoclorito di sodio di WATA è meno concentrata e corrosiva della candeggina. Nella produzione e nel trattamento verranno utilizzati occhiali di protezione e guanti da parte degli operatori.

 

 

Indietro alla lista progetti

 

Organizzazione: Associazione SAED Etiopia

Paese: Etiopia

Inizio: 01.04.2019

Fine: 31.03.2022

Città / Paese: Città, Villaggio

Osservazioni: Osservazioni Il progetto prende in considerazione diverse comunità che spaziano da quartieri urbani/periurbani a comunità rurali.

Numero beneficiari: 10000 persone

Fondi necessari: CHF 165'000

Fabbisogno: CHF 165'000